Archivi tag: linux

[Rumors] Safari integrerà in via esclusiva iTunes?

Sono anni che sentiamo parlare del cloud, ovvero della migrazione dei contenuti di iTunes su una piattaforma online, con possibilità di archiviare la propria musica in remoto e la sottoscrizione di un servizio di abbonamento per lo streaming illimitato. Tutte belle cose ma che ancora non si sono viste. Nelle ultime “sparate” della Rete troviamo una speculazione lanciata da un  podcast americano che prova ad immaginare che in futuro l’accesso ad iTunes avverrà solo attraverso il browser Safari. L’idea un po’ pazza potrebbe far balzare il browser di Apple dalla quota marginale che detiene attualmente (tra il 3 e il 5% del traffico attuale) ad essere in competizione con Firefox ed Internet Explorer. In questo modo – ovviamente il nostro profilo iTunes, musica ed applicazioni acquistate sarebbero disponibili da qualunque PC e Mac connesso alla rete (mancherebbe tutta la genia di Linux, ma Apple sembra essere sorda ed allergica al Pinguino). Nel frattempo noi speriamo che si risolvano i continui crash di Safari quando si utilizzano pagine basate su Flash e per il resto attendiamo più o meno fiduciosi. Letto su Melablog.it [Scritto da IL_MORUZ]

AppStore anche su Google Chrome grazie ad un’estensione

Google ed Apple negli ultimi tempi non sembrano andare molto d’accordo ma gli affari sono affari!! I tanti utenti di Chrome, il browser del colosso di Mountain View, sono anche utenti iPhone e per coniugare questi due aspetti è stata realizzata una particolare estensione che aggiunge la possibilità di accedere ad un iPhone “virtuale” , dal qualche consultare le applicazioni presenti su AppStore e scaricarle (ovviamente il tutto viene indirizzato verso iTunes per il download  vero e proprio). Semplice e pratico dato che è possibile accedere a questa estensione tramite un comodo pulsante a destra della barra degli indirizzi. E’ possibile personalizzare lo store di riferimento nelle impostazioni. Scaricatelo da qui. Letto su iPhoneItalia [Scritto da IL_MORUZ]

Ubuntu 10.04 sarà in grado di leggere l’iPhone

La comunità Linux è sempre in fermento per cercare di migliorare il proprio software, in maniera aperta e propositiva. Un vero passo in avanti per avvicinare anche l’utenza consumer al mondo dell’Open Source è stata l’introduzione di Ubuntu, un sistema operativo molto user-friendly e leggero. La nuova release, che dovrebbe vedere la luce tra aprile e maggio 2010 (Ubuntu 10.04 Lucid Lynx), conterrà il supporto integrato per leggere e scrivere su iPhone 3G ed iPod Touch. Il tutto sarà gestito grazie al programma Rhythmbox, il riproduttore multimediale di “casa” Ubuntu. Si tratta di un primo passo avanti per gestire la propria libreria musicali su sistemi diversi da quelli Windows e Mac: speriamo che in futuro Apple si decida a creare una versione di iTunes anche per il mondo Linux, consentendo a tutti i possessori di iPhone di scegliere liberamente il sistema operativo per il computer di casa. Letto su iSpazio.net [Scritto da IL_MORUZ]

TunesBag – Crea, condividi ed ascolta tante playlist online

Vi segnaliamo questo interessante e nuovo servizio di condivisione di librerie musicali: si tratta di TunesBag e punta tutto sulla sua integrazione con le onnipresenti piattaforme di social networking come Facebook e Twitter. Una volta registrati si avrà accesso ad una pagina in cui caricare ed ascoltare gli mp3 della propria collezione. Ma per cercare di invogliare anche i più pigri è possibile ascoltare le selezioni musicali dei propri amici e di chi semplicemente ha reso pubblico l’accesso alla libreria (la scelta è di default, quindi se volete togliere dovete disattivarla nelle impostazioni). L’integrazione con computer e dispositivi mobile è più che buona: in ambiente Windows, Mac e Linux oltre al classico accesso via browser è consentito il download di un programma basato sulla tecnologia Adobe Air, che aiuta anche nel processo di upload delle canzoni: è previsto il rilascio anche di un’app apposita per iPhone. L’iscrizione e l’accesso al servizio è gratuito, ma esistono dei pacchetti premium che aumentano il numero di upload consentiti (massimo 200 nell’account free), aumentano la qualità di riproduzione ed eliminano i banner pubblicitari. Letto su Geekissimo [Scritto da IL_MORUZ]

Convertire qualsiasi video per iPod/iPhone con HandBrake

handbrake Il problema numero uno per ogni possessore di iPod o iPhone (e via dicendo) che si rispetti, è come convertire filmati per metterli dentro il proprio dispositivo mobile. Da oggi questo problema non è più un problema grazie al recente aggiornamento di HandBrake alla versione 0.9.3. Infatti le novità introdotte in questa nuova versione, portano ad essere HandBrake il programma universale per qualsiasi tipo di conversione, che si tratti di un filmato .avi, dvx o un DVD. Come se non bastasse HandBrake è completamente gratuito e disponibile su varie piattaforme, Linux, OS X e Windows.

Continua la lettura di Convertire qualsiasi video per iPod/iPhone con HandBrake

Nuova versione per Floola l’alternativa ad iTunes

floolaDisponibile la versione 2.34 di Floola, il programma alternativo ad iTunes e semplice da utilizzare. Nell’ultima versione sono state riparate alcune falle, ed aumentata la compatibilità con i nuovi iPod ed il supporto alle copertine degli album. Ricordiamo che Floola consente di gestire l’iPod anche su sistemi operativi non supportati ufficialmente, come Windows 98 (funziona anche su Vista), Linux (richiede GTK installato) e vecchie versioni di Mac OS X, e di convertire video da Youtube e  MySpace ed inserirli direttamente sull’iPod. Scaricabile gratuitamente dal sito Floola.com

Continua la lettura di Nuova versione per Floola l’alternativa ad iTunes

Scambio di multimedia fra iPod? Può farlo miShare

L’iPod è lo strumento “nomade” per eccellenza, ma per il trasferimento dei files richiede necessariamento un computer: che fare quando non ne avete uno a disposizione e volete scambiare una canzone/filmato con un vostro amico? miShare è un particolare accessorio  – non il primo ma quello tecnologicamente più evoluto – che permette di scambiare il contenuto da un iPod ad un altro. La tecnologia utilizzata per l’accesso e il trasferimento dei contenuti è quella open source, ovvero una particolare versione di Linux in grado di accedere ai database e playlist dell’iPod, senza nessuna necessità di installare iTunes. Al momento attuale il prodotto è prenotabile solo attraverso il sito del produttore ad un prezzo previsto di circa 100 dollari – spedizione esclusa. [Scritto da loripod e letto su Engadget]

Nuova versione per Handbrake, il convertitore DVD -> MPEG4

HandbrakeE’ da poco uscita una nuova versione di Handbrake, il famoso software Open Source, che consente di convertire facilmente i vostri DVD in formato MPEG4 o altri formati video iPod compatibili. In questa versione (la 0.9.1) sono state migliorate le performance, modificata l’interfaccia e sistemati una manciata di bug. Il programma è scaricabile gratuitamente, ed è disponibile per Linux, Mac OS e Windows.

I nuovi iPod e Linux non vanno d’accordo… anzi forse si… [aggiornato]

ipod linuxBrutta sorpresa per i nostri amici che utilizzano Linux. Con le nuove generazioni d’iPod, infatti sarà impossibile (almeno per ora) utilizzare la combinazione iPod + Linux. Il problema è dovuto principalmente al fatto che i nuovi iPod utilizzano un nuovo software di gestione, che è stato “blindato” per fare in modo che venga utilizzato esclusivamente con iTunes. Il problema oltretutto coinvolge anche tutti coloro (indipendentemente dalla piattaforma) che hanno fino ad adesso utilizzato programmi alternativi ad iTunes per la gestione dell’iPod.

[aggiornamento] Sembra che qualcuno abbia scoperto il segreto di Pulcinella, e che sia possibile utilizzare i nuovi iPod con Linux. Basta seguire queste istruzioni (ín inglese)

Con che software gestire l’iPod?

itunes Su wikipedia è disponibile una tabella comparativa (in inglese) con tutti i software con i quali è possibile gestire il proprio iPod. Le piattaforme prese in esame sono Mac, Win e Linux, in maniera tale da soddisfare le esigenze di tutti. A nostro modesto parere iTunes rimane sempre il migliore per svolgere questo compito. (fonte melablog)