Archivi tag: music

Apple iPod History – La timeline ufficiale dei prodotti Apple

Fra un anno – nell’ottobre 2011 – verrà celebrato il decimo compleanno di iPod, che faceva seguito al lancio del programma iTunes (Gennaio 2001). Cosa fare per celebrare una ricorrenza così importante? iPod gratis per tutti? Sarebbe bello ma sicuramente non si farà: per ingannare l’attesa Apple ha pubblicato sul suo sito una sorta di iPod History (in inglese), un elenco cronologico di tutti i più importanti avvenimenti e lanci di nuovi prodotti della linea iPod. Per ogni modello è possibile salvare un’immagine in alta risoluzione. Letto su iSpazio.net [Scritto da IL_MORUZ]

Soundgrid – Un buon sequencer per iPhone in offerta gratuita (affrettatevi)

Soundgrid è un tool dedicato ai dj o aspiranti musicisti (ma anche per chi vuole dilettarsi con i campionamenti) che riproduce su iPhone il funzionamento di un accessorio molto conosciuto tra gli addetti ai lavori, ossia lo Yamaha Tenori. Si tratta sostanzialmente di una matrice multi-traccia in cui comporre i propri remix regolando volume, velocità di riproduzione ed altri effetti. L’applicazione ha anche una modalità social –  se così possiamo chiamarla – che consente di condivere i propri samples e scaricare quelli effettuati dagli altri utenti. Ad una prima occhiata non ci sembra di aver visto degli strumenti di salvataggio in formato mp3 o qualche sorta di esportazione del file creato e quindi Soundgrid è indirizzato principalmente ad un utilizzo “live“. Per il prezzo – al momento in offerta gratuita e disponibile normalmente a 2,39 Euro – è un buon programma., ma non aspettatevi miracoli. [Scritto da IL_MORUZ]

Rhythm Spirit – Gioco musicale in chiave ninja!

Cosa succede quando si combina un picchiaduro con un music game alla TapTap Revenge?? Semplice, nasce Rhythm Spirit! Si tratta di un gioco di lotta, suddiviso in dieci livelli e caratterizzato da una grafica cartoon. Il protagonista è Toshi, un ninja che dovrà combattere numerosi nemici appartenenti alla forze del male: i combattimenti sono gestiti attraverso un metodo di controllo davvero ben fatto e preso in prestito dai giochi musicali, ovvero bisognerà tappare sui pulsanti delle combo non appena questi si troveranno nella posizione giusta, ovvero al centro dello schermo. Per avere la meglio conta avere i nervi saldi ed essere a ritmo con la musica, per sferrare il maggior numero di attacchi, evitando errori che ci renderanno vulnerabili ai nemici. Scaricabile ad 1,59 Euro da Appstore ed è presente anche la versione Lite per avvicinarsi senza spendere nulla allo schema di gioco. In molti si sono lamentati della carenza di livelli, sperando che con gli aggiornamenti  vengano aggiunte nuove missioni. Letto su CultOfMac.com [Scritto da IL_MORUZ]

Puniz – Per ascoltare la musica online senza attesa e gratis

Puniz è un nuovo sito che si collega all’enorme database di video presenti su Youtube e permette di ascoltare le tracce audio in esso contenute. In sostanza si tratta di un portale che intercetta i flussi video del famoso sito di videosharing di Google e permette di ascoltarne solamente l’audio, senza dover attendere i caricamenti e togliendo l’eventuale “distrazione visiva”. Il suo utilizzo è migliorato dalla presenza di una versione desktop per computer Windows che vi consente di creare playlist e memorizzarle sul PC per il successivo utilizzo quando si è online. Il sito è estremamente semplice ed essenziale. Lo possiamo provare senza impegno e se ci piace anche registrarci sempre gratuitamente. Letto su Geekissimo [Scritto da IL_MORUZ]

Io Canto – Tutte le esibizioni dei piccoli cantanti acquistabili su iTunes

Il programma condotto da Gerry Scotti e che coinvolge giovanissimi talenti della canzone sta riscuotendo successo anche al di fuori dello schermo televisivo. Infatti su iTunes possiamo trovare la compilation composta da ben venti brani e che possiamo acquistare a soli 9,99 Euro: ma oltre a questo per ogni puntata è presente una sorta di “registrazione-live” di tutte le esibizioni. Queste iniziative – oltre a far conoscere ed apprezzare sempre di più i bambini e i ragazzi del programma – ha lo scopo di raccogliere fondi per la ricostruzione di Haiti colpita dal terremoto. Sul sito di Mediaset troviamo anche la possibilità di rivedere le puntate la domenica successiva alla messa in onda in televisione. Letto su Megamodo.com [Scritto da IL_MORUZ]

Ubuntu 10.04 sarà in grado di leggere l’iPhone

La comunità Linux è sempre in fermento per cercare di migliorare il proprio software, in maniera aperta e propositiva. Un vero passo in avanti per avvicinare anche l’utenza consumer al mondo dell’Open Source è stata l’introduzione di Ubuntu, un sistema operativo molto user-friendly e leggero. La nuova release, che dovrebbe vedere la luce tra aprile e maggio 2010 (Ubuntu 10.04 Lucid Lynx), conterrà il supporto integrato per leggere e scrivere su iPhone 3G ed iPod Touch. Il tutto sarà gestito grazie al programma Rhythmbox, il riproduttore multimediale di “casa” Ubuntu. Si tratta di un primo passo avanti per gestire la propria libreria musicali su sistemi diversi da quelli Windows e Mac: speriamo che in futuro Apple si decida a creare una versione di iTunes anche per il mondo Linux, consentendo a tutti i possessori di iPhone di scegliere liberamente il sistema operativo per il computer di casa. Letto su iSpazio.net [Scritto da IL_MORUZ]

10 Miliardi di canzoni – Numeri che scorrono e un premio da 10.000 dollari

Come da tradizione Apple, ogni traguardo va celebrato e pubblicizzato. iTunes Store sta per superare i dieci miliardi di brani scaricati … Un numero difficilmente realizzabile e che mostra una corsa sfrenata della musica online legale, che rosicchia sempre più spazio al mercato del file sharing. Ma che forse potrebbe anche essere un punto di svolta: sempre più spesso la musica si ascolta online, come sottofondo alle nostre attività (lavorative o ludiche) ed il possesso dei brani non è qualcosa di cui si ha la necessità, a meno di essere dei collezionisti. Si parla sempre più insistentemente di formule abbonamento e di streaming online ed Apple non si è sbottonata più di tanto (tranne per l’acquisizione di Lala Music) e questo rende tutta la questione più complicata. Il primo store di musica digitale potrebbe nuovamente imprimere una svolta al mercato oppure continuare una corsa infinita in una modalità di fruizione della musica leggermente anacronistica?? Non si sa, consoliamoci con questo concorso che premierà un fortunato con una iTunes Card da 10.000 dollari al raggiungimento del deci-miliardesimo brano. Vincere è quasi impossibile (come al SuperEnalotto), in quanto verrà premiato colui che scaricherà la canzone numero 10.000.000.000 oppure colui che avrà lo prontezza di iscriversi sul sito appena dopo lo scaricamento del brano numero 9.999.999.999. Provare non costa nulla, ma tra  i milioni di downloader di iTunes bisogna essere proprio baciati dalla Fortuna!! [Scritto da IL_MORUZ]

Freequency – Un Magazine gratuito online ha la sua app per iPhone

Oggi vi segnaliamo un sito che è anche un magazine online: si tratta di Freequency, una sorta di news blog dedicato al mondo della musica e del cinema. Il sito è ben strutturato ed offri numerosi spunti di approfondimento, ma da oggi tutti gli utilizzatori di iPhone ed iPod Touch hanno la possibilità di leggerne tutti i contenuti grazie ad un’applicazione dedicata. Solo una cosa da rilevare: nella home page le notizie sembrano duplicarsi, molto probabilmente per un errata configurazione del feed RSS, mentre nelle categorie non c’è nessun problema. Gli articoli possono essere segnalati per una successiva lettura ed anche consigliati via email, su Twitter o Facebook. [Scritto da IL_MORUZ]

Hope For Haiti – In pre-ordine un album per la raccolta fondi

La nostra attività di instancabili segnalatori di notizie tecnologiche si ferma per un minuto per rendere omaggio alle vittime del terremoto di Haiti: la mobilitazione è stata tanta, da parte di istituzioni, governi e semplici cittadini con le tante raccolte fondi. Le star di Hollywood capitanate dal “nostro” George Clooney e dal cantante Wyclef Jean (originario di Haiti) hanno promosso uno spettacolo musicale trasmesso da MTV e che possiamo rivedere a spezzoni su Youtube oppure in replica sabato 23 gennaio alle ore 21:00 oppure domenica 24 nel pomeriggio. Su iTunes è possibile pre-ordinare l’album “Hope For Haiti Now” il cui ricavato andrà quasi totalmente in beneficenza: il rilascio è previsto per lunedì 25 gennaio e conterrà le esibizioni live dell’evento di parte degli artisti coinvolto, che comprendono Bruce Springsteen, Jennifer Hudson, Mary J. Blige, Shakira, Sting, Alicia Keys, Christina Aguilera, Dave Matthews, John Legend, Justin Timberlake, Stevie Wonder, Taylor Swift, Keith Urban, Kid Rock, Sheryl Crow, Coldplay, Bono, The Edge, Jay-Z e Rihanna, Beyoncé e Madonna. Speriamo che questa iniziativa abbia lo stesso successo del progetto “Artisti Uniti per l’Abruzzo” che è stato il singolo/mini-album più venduto del 2009 sullo Store Italiano. Letto su Music Fanpage [Scritto da IL_MORUZ]

YouTube Music Discovery – PIù potenza alle nostre ricerche, con supporto alle playlist

Youtube negli ultimi anni è cresciuto a dismisura, facendo piazza pulita dei concorrenti, complice anche l’interessamento dei media tradizionali che parlano solamente del servizio di Google e si dimenticano totalmente delle alternative. Una cosa che non è quasi per nulla cambiata è il sistema di ricerca, che fa sentire tutti i suoi limiti. Ecco che nasce un progetto chiamato Music Discovery che si focalizza sulla ricerca di brani e video musicali caricati sul portale: basta inserire il nome dell’artista di nostro interesse e verrà elaborata una playlist di video che corrispondono al genere indicato. Si tratta di una sorta di Genius di Apple o di un Music Genome Project di Pandora: la playlist può essere modifica e salvata per un successivo “ascolto” e per ogni video saranno indicate notizie biografiche. Una bella novità, accompagnata dalla sperimentazione del servizio basato su HTML5, nuovo protocollo che evita di utilizzare la tecnologia Adobe Flash per la riproduzione dei filmati in streaming: lo abbiamo provato con qualche video e non abbiamo notato problemi evidenti, trattandosi sempre di una beta con qualche difetto di gioventù. Letto su Mambro.it [Scritto da IL_MORUZ]