Archivi tag: musica digitale

OMG-1: Ecco cosa i musicisti possono realizzare con iPad ed iPod

Abbiamo già avuto modo di verificare le potenzialità di iPad come strumento di manipolazione dei suoni, con una buona serie di programmi presenti su AppStore, come sequencer, mixer, campionatori e strumenti virtuali. Ma visto che non c’è mai limite alla fantasia ecco cosa ha creato Eric Persing, fondatore della Spectrasonics ovvero una software house impegnata nel campo della musica digitale. Si tratta di un OMG-1, ovvero un sintetizzatore per metà analogico e digitale, pilotato da un Mac Mini e che integra due iPad e due iPod Touch e gestito tramite il software Omnisphere. Questa opera di vero artigianato non è in vendita, è un pezzo unico che verrà donato durante la raccolta fondi per l’associazione benefica intitolata a Bob Moog, ovvero il padre del sintetizzatore a tastiera moderno, scomparso nel 2005. Se invece cercate una soluzione commerciale più alla vostra portata vi informiamo che Alesis ha presentato la propria soluzione per iPad e che si chiama Studio Dock. Compatibile con la maggior parte dei software di mixaggio presenti su Appstore offre una marea di connettività come ingressi ed uscite MIDI, controlli analogici dei volumi in ingresso e uscita (utile se si utilizza un microfono o per fare il pre-dub di una track) ed anche un’uscita video (solo in formato RCA). In vendita da questa primavera ad un prezzo non precisato. Letto su TheAppleLounge.com [Scritto da IL_MORUZ]

I Gorillaz regaleranno ai propri fans un nuovo album il giorno di Natale

Forse il giorno di Natale non è il massimo passarlo collegati ad Internet ma se siete dei fans dei Gorillaz, la band capitanata dal leader dei Blur Damon Albarn, un salto sul loro vi tocca farlo. Proprio il 25 Dicembre verrà lanciato il nuovo album denominato The Fall e tutti potranno ascoltare in anteprima in streaming le 15 nuove tracce di cui è composto: e tutti gli iscritti al fan club ufficiale della band (si chiama Sub-Division ed è a pagamento) potranno anche scaricarlo gratuitamente. L’uscita nei negozi fisici e digitali è prevista per i primi mesi del 2011. Vi lasciamo dopo il salto alla track-list di The Fall. [Scritto da IL_MORUZ]

Continua la lettura di I Gorillaz regaleranno ai propri fans un nuovo album il giorno di Natale

O Plus – Concept di un supporto musicale multi-formato

I supporti di archiviazione musicale hanno subito numerose trasformazioni negli anni: semplificando estremamente possiamo dire che siamo passati dall’analogico del vinile al supporto ottico del Compact Disc fino ad arrivare all’era digitale con le memoria flash e il download dai siti di file-sharing o l’acquisto dagli store online come iTunes. Un concept pubblicato su Yanko Design mostra un futuristico disco che contiene al suo interno un vinile, un CD, una pendrive ed un codice redeem: si tratta dell’evoluzione del cosiddetto VynilDisc, già segnalato sulle nostre pagine che da un’alto è ascoltabile sul giradisco e dall’altro sullo stereo cd di casa. In questo caso è stata aggiunta una mini-memoria con interfaccia USB per poter immagazzinare bonus e contenuti multimediali, oltre ad un codice per poter scaricare da internet la versione digitale della musica stessa. L’idea è affascinante, quella di poter fruire la musica ovunque e su qualunque media (fisico o virtuale che sia) ma è altrettanto utopica: i costi di un simile prodotti sono proibitivi e non affrontabili su larga scala, al di là del solo campo promozionale e dei collezionisti. Ma lasciateci sognare ogni tanto, fa solo bene alla creatività! Letto su Gadgetblog.it [Scritto da IL_MORUZ]

Aiuti di Stato per la musica digitale in Francia: Apple esclusa?

L’Unione Europea sembra aver dato il proprio benestare ad un’iniziativa del governo francese che vede protagonista la musica digitale. Dopo l’approvazione di una legge molto dura e repressiva nella lotta alla pirateria (chiamata HADOPI) sembra che tutti i giovani transalpini di età compresa tra i 12 e i 25 anni riceveranno un bonus di 25 Euro per la sottoscrizione di un servizio di musica in abbonamento: verranno erogati un milione di card per un investimento annuo di 25 milioni di Euro. Al momento Apple sembra esclusa visto che sulla notizia pubblicata dalla Reuters si parla solo di “subscription-based website platforms”, quindi servizi di abbonamento che iTunes non offre a meno che dal Governo Francese non sappiano già le mosse future di Steve Jobs in questo settore. Letto su Reuters [Scritto da IL_MORUZ]

WWDC 2010 – Poche ore all’evento tra nuovo iPhone e “nuvole” all’orizzonte

Anche se non ce ne sarebbe il bisogno (visto bombordamento mediatico) vi ricordiamo che il 7 Giugno, ovvero tra pochissime ore, alle 19:00 ci sarà l’atteso Keynote di apertura del WWDC 2010 (WorldWide Developer Conference), condotto da Steve Jobs. Già da alcuni anni sappiamo bene quale sarà il tema dominante della manifestazione, ovvero l’iPhone. Ma stavolta si è andato oltre, con lo scottante affaire Gizmodo e il prototipo rubato/perso/ricettato. Il design dovrebbe quindi non sorprende e ricalcare le mille foto apparse sul web, circuiteria interna compresa. Altro tema caldo riguarda le “nuvole” ovvero il Cloud Computing che tanto è di moda e che dovrebbe vedere una nuova versione di iTunes via web o comunque che consentirà di salvare i propri brani su dischi virtuali e remoti e forse permettere lo streaming degli stessi, senza nemmeno scaricarli fisicamente. Si vociferano anche ritocchi alla gamma Mac e – fantascientificamente – una prima anteprima del nuovo OS X 10.7 dal nome ancora sconosciuto. Insomma, tantissima carne al fuoco. Dove seguire la diretta? I reportage fotografici sono di pertinenza dei grandi colossi americani (i soli – o quasi – invitati all’evento) come Engadget o MacRumors: grande assente di quest’anno proprio Gizmodo, non invitato da Apple. Noi vi consigliamo di seguire il Keynote con gli amici di Digitalia, Melamorsicata o MelaTv tutti nostri siti preferiti che da domani pomeriggio effettueranno una diretta-live! Sul nostro sito troverete qualche notizia sporadica durante lo svolgimento del Keynote.

Le fonti delle speculazioni le trovate linkate all’interno di questo articolo. [Scritto da IL_MORUZ]

Utilizzo improprio delle iTunes Card – Epilogo con quattro arresti

La tecnologia ha sempre due risvolti: quello positivo, che tanto ci piace e ci allieta ed uno un po’ più torbido e che può sfociare nell’illegalità. In questo caso di cronaca che vi segnaliamo si tratta proprio di un’azione a rilevanza penale che ha coinvolto quattro immigrati che in Inghilterra riciclavano denaro sporco acquistando iTunes Card e rivendendole su eBay a prezzo ribassato. Un enorme giro d’affari, quantificato in circa 750.000 sterline. La raccomandazione è fare sempre attenzione alle offerta un po’ strane (sulla falsariga di quelle che si trovavano sulle aree di sosta delle autostrade) in quanto anche l’acquirente – normalmente in buona fede – può essere coinvolto in reati quali l’incauto acquisto o la ricettazione. Letto su SetteB.IT [Scritto da IL_MORUZ]