Archivi tag: spesso

iPhone Game Grip, l’anello mancante… per i gamers

game grip iphoneL’iPhone e l’iPod touch sono (anche) delle fantastiche console portatili da gioco, ma spesso ci si trova in difficoltà nel momento in cui si gioca. Spesso e volentieri nei giochi di corse (moto, macchine, mezzi acquatici e via dicendo), le dita vanno a coprire parti importanti dello schrmo dell’iPhone e la presa non è delle più pratiche per i gamers più incalliti. Adesso è uscito questo Game Grip, un prodotto in vendita su un sito giapponese ad un prezzo che va dai 40 ai 45 $. Interessante la struttura, che prevede un anima in plastica rigida per resistere anche ai giocatori più “vivaci”, ed una “pelle” in silicone, per una perfetta tenuta. [Letto su cultofmac

Una docking station per iPhone da un vecchio telefono

ImageNei giorni di pioggia spesso ci si ritrova in casa con le mani in mano senza sapere come passare il tempo, ed altrettanto spesso capita di riordinare vecchi armadi pieni di cose inutili e di trovare magari un vecchio telefono risalente ai tempi dei nonni, e quindi quale cosa migliore che dare una seconda vita a quel vecchio oggetto vintage, magari aggiungendogli un tocco di modernità. Questo è quello che deve aver pensato Michael di fonejackerhacker nel momento in cui si è messo a realizzare una docking station per il proprio iPhone.

Continua la lettura di Una docking station per iPhone da un vecchio telefono

[recensione] Un mese con l’iPhone

Un mese con l’iPhone  non è tanto, ma sicuramente basta per capirne pregi e difetti, e con questo post vi vogliamo portare a conoscenza delle nostre impressioni dopo questo lungo rodaggio.
Sicuramente l’iPhone è un telefono che non passa inosservato, questo è il suo primo pregio/difetto, ogni volta che lo prendete per telefonare o semplicemente per vedere che ore sono, ci sarà qualcuno che vi dirà, ma quello è l’iPhone?!? E quindi questo vi porterà ad intrattenere una piacevole chiacchierata dalla quale non potrete esimervi, snocciolando dati tecnici, impressioni e costi. Anche perchè in parte (o soprattutto) lo avete comprato anche per questo no?

Continua la lettura di [recensione] Un mese con l’iPhone

Ricaricare l’iPod con il movimento del reggiseno

reggiseno elettricoDobbiamo ammetterlo, spesso vi diamo notizie fuori dal mondo, spesso prive di fondamento (ma non per nostra colpa) e spesso talmente folli da sembrare geniali, come quella che vi stiamo per raccontare.
Adrienne So, scrittrice freelance, dalle pagine di Slate, si è posta un interessante domanda, possono i seni durante una giornata generare sufficiente energia elettrica da caricare un iPod? Quest’argomento, magari un pò scottante, ma terribilimente serio, vista la crescente crisi energetica che coinvolge l’Italia, potrebbe essere un ottimo spunto per evitare di costruire nuove centrali nucleari e far produrre energia elettrica dal movimento del seno durante la giornata, anche perchè le nostre fantastiche ragazze italiane (di tutte le età), sono spesso ben “carrozzate” li davanti, e quindi produrrebbero maggior elettricità di misure più modeste. Ma vediamo qual’è l’idea nella pagina interna.

Continua la lettura di Ricaricare l’iPod con il movimento del reggiseno

Marco Lo Russo – Mediterranean Accordion…live –

marco lo russo, Mediterranean Accordion…liveCome i nostri lettori più affezionati sanno, spesso vi parliamo di musica “strana”, fuori dai soliti canoni commerciali, sonorità che ci coinvolgono e che ci incuriosicono, d’altronde la curiosità è alla base della vita stessa, e spesso ci porta alla scoperta di cose meravigliose.
Questa volta vi parliamo di Marco Lo Russo, fisarmonicista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, praticamente sconosciuto al grande pubblico, ma ben apprezzato tra coloro che frequentano gli ambienti jazzistici, tanto da valergli gli apprezzamenti del M° Ennio Morricone e da riviste del settore.
L’occasione per presentarvelo, ci è venuta dalla pubblicazione del suo nuovo album Mediterranean Accordion…live, un cd ricco di sonorità mediterranee e contemporanee con “salti musicali” che spaziano dal repertorio classico al tango argentino passando per contaminazioni jazzistiche. Inutile ogni tentativo di descrivervi quest’album con le semplici parole, fate un salto sul suo MySpace o YouTube per rendervi conto di persona. Buon ascolto.

Buon compleanno Proporta

compleanno proportaCome succede spesso, ci si dimentica sempre dei compleanni dei migliori amici, ma questa volta ce la siamo cavata in zona cesarini…
Oggi è il compleanno di Porporta (ben 12 anni), azienda inglese, che ci ha accompagnato spesso durante il nostro cammino, fornendoci prodotti da recensire, sponsorizzando a volte il nostro sito, mettendoci a disposizione regalie da distribuire durante i raduni. Insomma un buon amico, e come tutti gli amici, bisognerebbe fargli un bel regalo, ma questa volta il regalo ce lo fanno loro.
Infatti acquistato un qualsiasi prodotto tra quelli da loro commercializzati: prodotti per cellulari, PDA, lettori MP3, GPS, game console, computer portatili e tante altre cose, riceverete uno sconto del 15%.
 Per usufruirne, è necessario inserire il codice PASSTHEPARCEL nell’apposito spazio durante la procedura di acquisto. Se volete conoscere meglio la storia di Porporta, collegatevi al loro sito.

Usare l’iPod a scuola – Tutorial

religione 2.0Spesso l’iPod viene usato al disotto delle sue enormi potenzialità. Ma per fortuna c’è qualcuno come Luca, un insegnate di religione di Livorno che condivide le sue risorse su internet, ed ha creato un blog dove mette a disposizione degli altri insegnanti di religione e non, le sue esperienze per modernizzare il modo di fare didattica. Come dice lui nella mail che ci ha mandato per presentarsi, i ragazzi usano youtube, google earth, second life e l’iPod, allora perchè non sfruttare questi mezzi a fini educativi? Sul sito molto interessante ci sono molti percorsi educativi, ma anche un piacevole tutorial su come utilizzare l’iPod a scuola. Bravo Luca.

iPhone: le calamite lo mettono K.O.

iPhone no serviceSe all’improvviso il vostro iPhone non riceve più campo o peggio ancora si blocca del tutto, cosa fate?
Sembra che questo tipo d’inconveniente capita spesso a molti possessori di iPhone,  che si vedono spesso impossibilitati a inviare o ricevere chiamate, SMS, Mail e navigare in Internet.
Nonostante i tentetivi (falliti) di spegnere e riaccendere l’iPhone, gli sfortunati possessori si sono visti costretti a chiamare l’assistenza. Fortunatamente il problema è facilmente risolvibile, come? È Molto semplice: alcune custodie per l’iPhone hanno all’ interno una piccola calamita che ostacola la ricezione del segnale, basta rimuoverla e tutto torna a funzionare normalmente. Quindi sembra che l’iPhone soffre molto se viene a contatto con qualcosa di magnetico, problema che però non viene segnalato nel manuale utente. [Scritto da loripod]

I nuovi iPod e le porte USB

Un piccolo problema, se così lo vogliamo chiamare affligge i nuovi iPod (almeno quelli che abbiamo potuto provare noi). Se attacchiamo l’iPod ad un Hub USB non alimentato, spesso si rifiuta di collegarsi al computer stesso, se non addirittura, ha problemi a caricarsi. Questa cosa prima non succedeva con gli iPod di precendenti generazioni. Probabilmente il problema è dovuto al fatto che i nuovi iPod richiedono una porta USB 2.0, che spesso non è presente sui computer di qualche generazione fa., oppure sui vecchi Hub USB che molti di noi hanno già in dotazione.

Come ripararsi da soli l’iPod

Image Purtroppo a causa della distrazione, la gravità le alluvioni sotto forma di lavatrice, e migliaia di altri cataclismi non previsti, può succedere che il vostro iPod abbia qualche piccolo problema, e che magari il piccolo monitor LCD  o la batteria non funzionino più, quindi che fare? I centri di assistenza Apple spesso vi propongono la riparazione del vostro caro iPod che spesso supera il costo di un iPod nuovo, ma basta armarsi di pazienza e seguire i video tutorial del sito iPodhowtovideo.com per riuscire a cambiare i pezzi non funzionanti in pochi minuti. Ovviamente i pezzi per la sostituzione possono essere acquistati direttamente presso il loro store o presso uno dei tanti che vi abbiamo segnalato, tipo fastmac.com. [letto su tuaw]