Archivi tag: vynildisc

O Plus – Concept di un supporto musicale multi-formato

I supporti di archiviazione musicale hanno subito numerose trasformazioni negli anni: semplificando estremamente possiamo dire che siamo passati dall’analogico del vinile al supporto ottico del Compact Disc fino ad arrivare all’era digitale con le memoria flash e il download dai siti di file-sharing o l’acquisto dagli store online come iTunes. Un concept pubblicato su Yanko Design mostra un futuristico disco che contiene al suo interno un vinile, un CD, una pendrive ed un codice redeem: si tratta dell’evoluzione del cosiddetto VynilDisc, già segnalato sulle nostre pagine che da un’alto è ascoltabile sul giradisco e dall’altro sullo stereo cd di casa. In questo caso è stata aggiunta una mini-memoria con interfaccia USB per poter immagazzinare bonus e contenuti multimediali, oltre ad un codice per poter scaricare da internet la versione digitale della musica stessa. L’idea è affascinante, quella di poter fruire la musica ovunque e su qualunque media (fisico o virtuale che sia) ma è altrettanto utopica: i costi di un simile prodotti sono proibitivi e non affrontabili su larga scala, al di là del solo campo promozionale e dei collezionisti. Ma lasciateci sognare ogni tanto, fa solo bene alla creatività! Letto su Gadgetblog.it [Scritto da IL_MORUZ]

VynilDisc – Da un lato vinile, dall’altro CD !

Non si tratta di una novità, ma di una soluzione ibrida in commercio già da un paio di anni e che comincia a farsi largo, specialmente tra i cultori e i collezionisti: si chiama VynilDisc e combina in un unico disco di 12 centimetri di diametro pregi e difetti delle due più importanti tecnologie audio! Il disco può essere riprodotto da qualunque lettore cd oppure su un qualunque giradischi a 33 giri! Impossibile? No, da un lato troviamo il classico vinile che consente di immagazzinare al massimo una canzone, mentre sul retro troviamo la pista ottica dei comuni Compact Disc. La cosa si fa ancora più interessante se siete fans del mitico Elvis Presley!! E’ da poco uscito un album di remix di alcuni brani cosiddetti “minori” del compianto Re del Rock ‘n Roll che viene rilasciato anche in questa particolare versione in edizione limitata. Sicuramente una bella trovata commerciale e che desta tanta curiosità, riservato ad un pubblico di nicchia anche visti i costi di produzione di un supporto ibrido. Come già detto il futuro è del digitale, ma rimane spazio anche per la creatività e i cultori del supporto fisico. Letto su SoundsBlog.it [Scritto da IL_MORUZ]