iPod e simili vietati alla Maratona di New York

La notizia ha fatto il giro di tutte le agenzie di stampa e dei principali telegiornali nazionali: l’iPod non potrà essere utilizzato dai partecipanti alla Maratona di New York in programma per domenica 4 Novembre. In sostanza si tratta di una direttiva emanata dall’ente che sovraintende alle maratone in USA, in quanto un qualsiasi lettore mp3 potrebbe impedire di sentire le direttive dei giudici di gara “urlate” durante il percorso e per garantire un equo trattamento tra tutti i partecipanti.


Se la prima affermazione un qualche senso lo può avere (escludendo le persone sorde che per ovvi motivi sono giustificate…) il fatto che l’ascolto di musica possa ritenersi un mezzo illecito per aumentare le proprie performance è alquanto singolare… Escludendo i professionisti –  per i quali è assolutamente vietato portare qualsiasi oggetto ad esclusione dell’abbigliamento sportivo e del pettorale – gli altri partecipanti alla maratona non hanno nessuna velleità di “doparsi” di musica per superare il vicino collega di ufficio. Ed alcune fonti affermano anche che ci siano studi clinici e scientifici che dimostrerebbero il miglioramento delle prestazioni sportive durante l’ascolto di musica. Come sempre si tratta di un regolamento un po’ fuori dal tempo e che non verrà mai applicato al 100%, causa l’impossibilità di controllare decine di migliaia di persone su 42 kilometri di percorso! Sentito su La7. [Scritto da IL_MORUZ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × tre =