trasmettitori fm

Perchè non comprare un trasmettitore FM per il vostro iPod

trasmettitori fmDella serie, quello che gli altri siti non vi dicono
Molti di voi ci scrivono chiedendo chiarimenti riguardo le connettività da utilizzare nella propria automobile con l’iPod. Di accessori ne abbiamo provati parecchi, ma vi abbiuamo parlato solamente di quelli funzionanti e non di quelli che non vanno, adesso vi spieghiamo il perchè non comprare un trasmettitore FM.
Il problema principale dei trasmettitori FM è la mancanza totale di regole nell’etere italiano, soprattutto nelle grandi città.

Come funziona un trasmettitore FM:
Il trasmettitore FM è una piccola stazione radio che trasmette tramite frequenza FM il segnale dell’iPod all’autoradio della vostra macchina o alla radio che avete in casa. I trasmettitori più evoluti (Belkin e Proporta) hanno la possibilità di selezionare la frequenza precisa dove trasmettere il segnale, mentre altri trasmettono solamente su frequenze prestabilite senza avere però la possibilità di cambiare la frequenza.
Quindi per sentire la musica sulla radio trasmessa da un trasmettitore FM solitamente si cerca un “buco” di segnale tra due stazioni radio, si seleziona la frequenza ed il gioco è fatto… ma…
Di per se questi piccoli apparecchi funzionano egregiamente… se state fermi…, ma appena vi muovete a causa dell’enorme affollamento delle frequenze il segnale trasmesso dal trasmettitore essendo molto debole viene disturbato dalle frequenze delle altre radio, e quindi l’ascolto è praticamente impossibile.

Ecco tutto qui… questo è il motivo per il quale sconsigliamo l’acquisto se utilizzate questo tipo di trasmettitori in città. L’unico utilizzo che ne potete fare per esempio è in casa o in ufficio, visto che una volta trovata una frequenza vuota, e non muovendovi il segnale risulterà pulito. Un altro utilizzo possibile è in autostrada, però solamente in quei tratti che non passano vicino a grossi centri abitati, per esempio quest’apparati non funzionano bene nel raggio di 30 Km da Roma (sempre in autostrada).

La soluzione che vi consigliamo è quella che abbiamo provato della Parser, oppure le soluzioni fornite direttamente dalle case automobilistiche.

Se siete a conoscenza di altre soluzioni funzionanti, non esitate a farcelo sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette + 5 =