reggiseno elettrico

Ricaricare l’iPod con il movimento del reggiseno

reggiseno elettricoDobbiamo ammetterlo, spesso vi diamo notizie fuori dal mondo, spesso prive di fondamento (ma non per nostra colpa) e spesso talmente folli da sembrare geniali, come quella che vi stiamo per raccontare.
Adrienne So, scrittrice freelance, dalle pagine di Slate, si è posta un interessante domanda, possono i seni durante una giornata generare sufficiente energia elettrica da caricare un iPod? Quest’argomento, magari un pò scottante, ma terribilimente serio, vista la crescente crisi energetica che coinvolge l’Italia, potrebbe essere un ottimo spunto per evitare di costruire nuove centrali nucleari e far produrre energia elettrica dal movimento del seno durante la giornata, anche perchè le nostre fantastiche ragazze italiane (di tutte le età), sono spesso ben “carrozzate” li davanti, e quindi produrrebbero maggior elettricità di misure più modeste. Ma vediamo qual’è l’idea nella pagina interna.

L’idea di Adrienne, è semplice, ed è nata, prendendo spunto da una recente notizia nella quale si parlava di una discoteca con un pavimento attrezzato in maniera particolare per far produrre energia elettrica agli ospiti danzanti con le vibrazioni causate dal movimento sul pavimento, l’idea appunto è quella di sfruttare il movimento dei seni all’interno del reggiseno.

Se siete delle donne e magari fate sport, probabilmente avrete spesso avuto il disagio di vedere il vostro seno sballonzolare un pò troppo, oltresì se siete dei maschietti, avrete avuto invece il piacere di vedere suddetti seni sobbalzare, ma mai sicuramente vi sarà venuto in mente di sfruttare quel movimento per produrre energia elettrica. Pensate, alcuni seni di dimensioni maggiori, arrivano ad avere uno spostamento di 88 cm!!
Se la Triumph ha realizzato un reggiseno che produce energia elettrica con il sole, ma magari siete troppo pudiche per andare in giro per le strade mezze nude per ricaricare il vostro iPod, allora questa di Adrienne, potrebbe essere l’uovo di Colombo. Basterebbero un paio di pile ed una “dinamo” o qualche nanotecnologia per trasformare il movimento in energia. Certo non sarebbe di certo il massimo del sexy… ma magari con la scusa di dover ricaricare il vostro iPod, potreste convincere la vostra partner a dedicarvi ad effusioni sfrenate… a patto d’indossare sempre il reggiseno però!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + sei =