Archivi categoria: notizie iPhone

iPhone e iOS 7 e la durata della batteria

risparmiare batteria iPhone iOS 7In molti dopo l’aggiornamento dei propri iPhone ad iOS 7 mi hanno chiamato per chiedermi come migliorare la durata della propria batteria, ecco quindi delle brevi linee guida da seguire (attenzione, non tutte le opzioni sono presenti su tutti gli iPhone):

Gli effetti grafici di iOS 7 

Indubbiamente le nuove funzioni di movimento di iOS 7 sono divertenti e forniscono un look da telefono moderno ed avanzato, ma consumano un sacco di batteria, quindi andate sotto Impostazioni > Accessibilità > riduci velocità ed attivatelo. Questo ridurrà la velocità dell’interfaccia utente, compreso l’effetto parallasse delle icone e degli avvisi, ma salverà buona parte della vostra batteria. Altra funziona da disabilitare è l’utilizzo degli sfondi dinamici, che nonostante siano bellissimi, anche qui contribuiscono sensibilmente a ridurre la durata della batteria dei vostri iPhone. Andate in Impostazioni > sfondi e luminosità > scegli sfondo e selezionate uno sfondo statico (oppure mettete semplicemente una foto che avete scattato voi).

Aggiornamenti in background

Una delle nuove funzioni molto comode di iOS7 è quella degli aggiornamenti dati in background delle applicazioni, il che in parole povere, significa che il vostro iPhone se avete localizzato un punto su di una mappa e poi avete messo l’iPhone in stand by, quando lo andrete a riaccendere vi farà vedere immediatamente dove siete senza farvi aspettare la nuova localizzazione. Come potete ben capire, questa funzione, oltre a consumarvi il traffico dati, vi consumerà anche un bel po’ di batteria, quindi consiglio di disabilitarla. Andate in Impostazioni > Generali > Aggiornamento app in background  e disabilitatelo totalmente, oppure fate come ho fatto io, che ho lasciato attivi solamente alcuni servizi che mi interessano.

Chiudere le app che non usate

Se come sopra per esempio utilizzate le mappe per trovare la strada dove dovete andare con i servizi di localizzazione e lasciate l’applicazione Mappe aperta, quella si aggiornerà in background seguendovi passo passo durante tutti gli spostamenti della giornata. Quindi ecco il consiglio di chiudere le applicazioni che non usate, specialmente quelle che utilizzano i servizi di localizzazione. Per farlo doppio click sul pulsante centrale (quello tondo sotto a telefono sbloccato) e far scorrere verso l’alto le finestre delle app che volete chiudere (anche tre finestre per volta). Se probabilmente non userete mai l’Airdrop, spegnete la funzionalità, anche quella consuma la batteria Altri consigli che sono sempre validi, anche dalle versioni precedenti di iOS del vostro iPhone, sono quelle di

Continua la lettura di iPhone e iOS 7 e la durata della batteria

Nuovi spot per l’iPhone 5

spot iphone 5 - orchestraApple ha da poco rilasciato dei nuovi spot per promuovere le funzionalità dell’ iPhone 5.

Il primo riguarda la funzionalità di riduzione del rumore esterno e della conseguente miglioria della qualità della telefonata durante la comunicazione.

Il secondo mette in risalto la facilità di condivisione delle foto, grazie alla funzionalità apposita, presente su tutti i dispositivi dotati di IOS 6.

I video sono disponibili su Youtube, oppure nella pagina interna.

Continua la lettura di Nuovi spot per l’iPhone 5

Nuovi spot per iPhone 5

iPhone 5 panorama spot apple

È iniziata la promozione video dei nuovi iPhone 5 (come se ce ne fosse il bisogno), con alcuni spot promozionali che ne esaltano le caratteristiche. Il video che ci è piaciuto di più di quelli appena lanciati riguarda la funzionalità panorama, che però è presente anche negli iPhone 4s e nei nuovi iPod touch (non su iPad quindi).

Potete vedere i nuovi spot Apple per iPhone 5 su youtube: Physics, Cheese, Thumb, Ears

Preordinati 2 milioni di iPhone 5 in 24h

Apple ha appena comunicato che i pre ordini di iPhone 5 hanno superato ogni più rosea aspettativa. In 24 ore, è stato infatti polverizzato il precedente record detenuto dall’iPhone 4s di 1 milione di pezzi, attestandosi su 2 milioni di pezzi pre-ordinati. La richiesta di iPhone 5 ha superato la fornitura iniziale e, sebbene la maggior parte degli ordini verranno consegnati il 21 settembre, molti verrano consegnati ad ottobre. Si prospetta quindi un lancio “in sordina” per l’Italia, con pochi pezzi a disposizione a partire dal 28 settembre. 

Finalmente nuovi iPod 2012

nuovo iPod touch 2012In qualità di iPod Maniaci, non possiamo che gioire del rinnovamento della gamma di iPod 2012 che è stata presentata nei giorni passati da Apple. Dopo 350 milioni di iPod venduti negli anni, Apple ha finalmente dato una rinfrescata alla sua gamma di iPod, un nuovo iPod nano, che negli anni è stato allungato, allargato, ristretto, insomma ne ha viste e fatte di tutti i colori, adesso assume una nuova veste, con un touch screen più grande, tornando un po’ alle origini (come dimensione).

Altro aggiornamento per l’iPod touch, che guadagna finalmente caratteristiche di maggior qualità rispetto alle versioni precedenti, e sempre più votato a game machine per i “pischelli”, che finalmente si possono divertire con video HD, maggiori performance ed una camera migliore per fotografare, fare video e montarli direttamente con iMovie sull’iPod touch. Dimenticavo, la generazione precedente, rimane ancora in listino, con un prezzo leggermente ribassato.

L’iPod shuffle riceve invece un aggiornamento per quello che riguarda i colori esterni, che saranno simili a quelli dell’iPod nano, un altro, che è un passo dall’oblio…

Purtroppo da questo rinnovamento, abbiamo conferma che l’iPod come lo abbiamo conosciuto fin dalle origini non ha più le attenzioni di Mamma Apple, infatti l’iPod classic, anche se ancora in catalogo ed acquistabile sullo store, non riceve un aggiornamento da anni. Sarebbe curioso sapere che volumi di vendita ha, se è diventato anche quello un hobbie come la AppleTV, oppure si tratta solo di un prodotto destinato al “fine scorta”?

iPhone 5 cosa cambia?

iPHONE 5iPhone 5 cosa cambia? Forse è questa la domanda che vi starete facendo dopo averlo visto, l’aspetto estetico è fondamentalmente lo stesso rispetto all’iPhone 4. Ed invece no, molti i cambiamenti, specialmente sotto pelle che vi andremo ad illustrare. 

Realizzato interamente in vetro e alluminio con procedimenti tecnici che non hanno uguali nell’industria della telefonia mobile, l’iPhone 5 è più leggero (del 20%) e sottile (del 18%) con un 12% in meno di volume, grazie ai 7.6 mm di spessore e 112 grammi di peso, rispetto dell’iPhone 4 ed è lo smarthphone più sottile al mondo. Il display è di 4″ rispetto ai 3,5″ dell’iPhone 4, allungato in altezza, consente un migliore utilizzo delle applicazioni, avendo più spazio (potendo visualizzare più informazioni) ed è più facile utilizzarlo con un solo dito. Tecnologia wireless ultraveloce, con l’adozione dell’LTE (ma anche DC-HSDPA e HSPA+) per la telefonia mobile, con un picco massimo (teorico) di 100 Mbps in download, rispetto ai 14.4 Mbps dell’iPhone 4s. Il processore del nuovo iPhone 5, grazie al chip A6 (sviluppato direttamente da Apple), ha una grafica ed una CPU 2 volte più veloce, occupando il 22% in meno di spazio, quindi miglior gestione dell’energia consumata. Importante passo in avanti per la camera iSight in dotazione al nuovo iPhone 5, sensore da 8 megapixel, 3264×2448, retro illuminazione, filtro ibrido IR, lente composta da 5 elementi ed un apertura f/2.4. Migliorata la funzionalità di ripresa notturna con bassa luce, migliorato l’allineamento delle lenti per una migliore precisione di messa a fuoco ed una lente in cristallo di zaffiro per una migliore nitidezza. Migliorata anche la stabilizzazione. Inserita la funzionalità Panorama, che consente di fare foto panoramiche da 28 megapixel. Anche l’audio è stato migliorato, con l’inserimento di ben tre microfoni, migliorata anche la qualità della voce durante le telefonate. Inserito un nuovo connettore più piccolo (-80% rispetto al precedente). E per finire l’aspetto estetico, il nuovo iPhone 5 ha un case in alluminio anodizzato con bordi smussati e diamantati e intarsi in vetro, ed è disponibile in bianco e argento o in nero e ardesia dal 28 settembre in Italia.

iPhone 5, è quasi qui. Ma dei nuovi iPod?

È tutto qui, lancio del nuovo iPhone 5iPhone 5, è quasi qui. Finalmente è arrivata la data, finalmente i siti di rumors ci lasceranno in pace per qualche ora per poi iniziare a parlare di un imminente rilascio dell’iPhone 6, nel frattempo godiamoci l’arrivo dell’iPhone 5, annunciato per il 12 settembre. Speriamo che questo nuovo iPhone 5 o nuovo iPhone, come vorranno chiamarlo, ci porti in dote un cospicuo rinnovamento della gamma iPod, sino ad adesso fin troppo ingiustamente trascurata. Certo, l’iPhone racchiude l’essenza dello strumento perfetto, macchina fotografica, contatti, rubriche, internet, messaggi, posta, video (per vederli e per farli) e per finire musica, quindi che bisogno c’è di un iPod? Certo non ce ne sarebbe il bisogno se tutti avessero un iPhone, se tutti potessero permettersi di spendere 650 € per un iPhone, ma ci sono tanti ragazzini (a partire da mio figlio quattrenne), che l’iPhone non lo vedranno per tanto tempo, e quindi ben venga un nuovo iPod, multicolore, multifunzione, ma che serva senza dubbio ad ascoltare la musica, a trascinarsi dietro (in una tasca), la musica di una vita.

L’appuntamento è per il 12 settembre sera. Benvenuto nuovo iPhone, ma portati appresso anche dei nuovi fratellini 🙂

Da oggi l’assistenza ufficiale iPhone non solo negli Apple Store

Oggi una bella notizia, finalmente l’assistenza sugli iPhone passa anche in mano agli APR, i negozi Apple gestiti dai privati.

Finalmente non dovrete (almeno noi romani), attraversare la città da un capo all’altro (ovviamente senza non prima aver preso un appuntamento), infilarvi dentro un mega centro commerciale, e se vi va bene perdere una mezza giornata per far sistemare il vostro iPhone in un Apple center. Già, non più, perché potrete comodamente recarvi presso il vostro APR di fiducia e farvi sistemare il vostro iPhone.

Anche le riparazioni presso improvvisati centri di assistenza avranno finalmente fine, i nostri iPhone saranno maneggiati da personale appositamente istruito da Apple.

Grazie Apple per averci concesso “questo lusso”. 

A Roma potete portare a riparare il vostro iPhone in garanzia presso i nostri amici di Flaminia Computer (zona Flaminio, Piazza Mancini/Auditorium). 

5 anni di iPhone

5 anni di iPhoneIl 29 giugno 2007 il primo iPhone è stato messo finalmente in vendita da un entusiasta ed orgoglioso Steve Jobs. Da allora sono passati 5 anni, svariate versioni e milioni di device venduti.

Da quel giorno il mondo della telefonia, e non solo, non è stato più lo stesso. Foto, telefonate, mappe, giochi, ma anche finanza e tantissime altre funzioni non sono state più le stesse. E voi? Come ha cambiato la vita iPhone? Lasciateci un commento su come questo dispositivo ha svoltato quotidianamente le vostre faccende quotidiane.

Recuperare foto dall’iPhone (il mistero delle foto scomparse)

iexplorer iPhoneL’altro giorno, dopo aver scattato delle foto con il mio iPhone 4, all’improvviso mi sono accorto che il telefono non funzionava più. Praticamente si era bloccato e lo schermo era tutto nero. Dopo aver forzato il riavvio (tasto centrale + pulsante sopra premuto contemporaneamente fino al restart), l’iPhone si è correttamente acceso ed ha continuato a funzionare normalmente. Solo dopo due giorni, mi sono accorto che le foto che avevo scattato (oltretutto erano del materiale di lavoro), non erano più presenti sull’iPhone, immaginate il disappunto (per non dire un’altra cosa). Fortunatamente esiste Google e l’indispensabile servizio di ricerca che offre. Dopo numerose prove a vuoto, ho trovato sul forum di Tevac la soluzione al mio problema. È bastato utilizzare il software iExplorer (Mac e Win) e cancellare due file all’interno (dalla cartella media/photodata i file Photos.squlite e Photos.Aux.sqlite) dell’iPhone per ritrovare le foto scomparse, che erano conservate all’interno dell’iPhone, ma non visibili. Ricordatevi prima di fare quest’operazione di fare un backup del vostro iPhone da iTunes, se qualcosa dovesse andare male, potete sempre ripristinare.

Certo se avessi usato l’iCloud e lo streaming delle foto, non mi sarei dovuto di certo preoccupare di questo problema, ma preoccupato dall’eccessivo uso della banda, avevo disattivato tempo fa’ questo utile servizio… Voi invece lo avete attivato iCloud? Lo usate per lo streaming delle foto? Lasciateci un vostro commento.