Archivi categoria: Musica

Nuovo Mixedtape by Mercedes, nuova musica gratis

musica gratis mixed tapeOggi il nuovo mixed tape della Mercedes Benz è arrivato proprio a “fagiolo”, perché dopo una settimana stressante, un fine mattinata altrettanto e più stressante del resto della settimana, trovarsi da ascoltare un bel mixed tape di musica rilassante non è male, soprattutto se è gratis!

Questa volta il mixed tape (il numero 53) che la Mercedes benz ci regala, ha sonorità che si possono collocare a metà strada tra calde sonorità estive e fresche ondate autunnali, e per utilizzare le parole del blog Mixed Tape:

al suo interno sono contenuti i surreali accordi degli sconfortati popster Titanics, alcune stucchevoli stratificazioni dei londinesi Groves, i dolci suoni sintetizzati del duo pop berlinese SWEATSHIRT, l’emozionante mistero della seducente cantante Fe o l’indie stimolante degli esordienti tedeschi NGHTS. Non ti basta? Niente paura – la raccolta presentata in questa compilation non si esaurisce qui e comprende anche l’audace dub soul della Cuefx Band, un po’ dell’allegro folk di Yusuf Sahilli, i frizzanti ritmi lovestep creati da Don Monnet & Sven o l’incantevole piano pop dei Nightports – senza contare l’ardita “musica ammaliatrice” di Tei Shi, la sirena del soul di Brooklyn!

Insomma 37 minuti di bella musica, ottima per decomprimere le tensioni della settimana e prepararsi ad un bel weekend sotto il sole autunnale!

La copertina di questo numero è stata realizzata daBene Rohlmann

Scarica gratis musica per il tuo iPod, iPhone e iPad con il Mixed Tape Mercedes Benz #53 approfondisci se vuoi sul sito ufficiale mb.mercedes-benz.com

Music is Love!

iTunes Festival 2013: Lady Gaga (il #livetweeting di iPodmania)

1 SETTEMBRE 2013

iTUNES FESTIVAL : LADY GAGA

L’iTunes Festival inizia col botto. Lady Gaga, la più grande popstar degli ultimi dieci anni, dopo qualche anno di pausa torna con un nuovo album, ARTPOP (in uscita l’11 Novembre) e presenterà dal vivo 7 brani del disco nuovo. Mica Robetta. Il palco della Roundhouse è estremamente suggestivo, e con gli anni abbiamo imparato a conoscere le piccole consuetudini del festival: le luci blu, il countdown con l’ausilio degli schermi. Lo streaming è fluido, l’audio, perfetto, la cura nei dettagli è tale che sullo schermo degli spettatori appare un diverso hashtag per ogni canzone. Finezza, Stile Apple. Ma inizia il Live, inizia il LiveTweeting di @MarcoMm.

  • A me va bene tutto, ma dite ai tizi di Apple che SPAZIO Festival (come scritto sui led) non può essere un hashtag.

LEGGI LA RECENSIONE DEL CONCERTO DI GAGA ATTRAVERSO I TWEET DI @MarcoMm DOPO IL SALTO!

Continua la lettura di iTunes Festival 2013: Lady Gaga (il #livetweeting di iPodmania)

iTunes Festival 2013: Il meglio del pop mondiale live da Londra sul tuo iDevice!

Come ogni anno dal 2009, Apple dedicherà il mese di settembre alla musica dal vivo con liTunes Festival. Probabilmente uno dei festival con la più grande concentrazione di star mai esistito.

Un vero agglomerato di stelle riempirà il palco della RoundHouse di Londra, storica venue per concerti, dal 1 al 31 settembre 2013.

I concerti saranno visibili in streaming su qualunque dispositivo Apple: iPhone, iPad, iPod Touch (attraverso l’apposita app iTunes Festival, scaricabile gratuitamente dall’App Store) oppure comodamente dal vostro Mac o PC attraverso l’iTunes Store. Le esibizioni, sempre molto curate e spettacolari, verranno poi messe in streaming successivo e in vendita, in versione audio, sull’iTunes Store. 

iPodmania seguirà alcuni dei 31 concerti gratuiti (per partecipare bisognava vincere i biglietti ma essere residente in UK) con gli speciali LiveTweeting di @MarcoMm disponibili su iPodmania al termine dello show. Per interagire e discutere sullo show, l’hashtag ufficiale è #iTunesFestival.

Ad aprire le danze, stasera (anzi, tra qualche minuto), Lady GaGa, che performerà i nuovi brani dell’album ARTPOP, in uscita l’11 Novembre 2013, per poi lasciare spazio a Sigur Ros, Lumineers, Paramore, Phoenix, Bastille, Arctic Monkeys, Kings Of Leon, Elton John, Avicii, Vampire Weekend, l’italianissimo Ludovico Einaudi, Thirty Seconds To Mars, Ellie Goulding, Jessie J e tantissimi altri fino a #ThePresidentOfPop Justin Timberlake e alla grande chiusura del festival con il ritorno sul palco di Katy Perry.

Accendete iTunes, godetevi i live e interagite con noi!

MUSIC IS LOVE!

Altre info su www.iTunesFestival.it | #iTunesFestival | Segui il livetweeting su @MarcoMm

Estate 2013, ricicla la colonna sonora delle estati precedenti!

estate 2013 colonna sonoraÈ estate, e come ogni immancabile estate ci vuole una colonna sonora degna di questo nome, che vi faccia ballare, sognare, divertire, insomma che sappia di estate.

Ma con questa cavolo di crisi (ma quando finirà mai?) i soldi da destinare alla musica sono sempre gli ultimi e sempre più spesso si ricorre alla pirateria musicale (orrore!!). Per evitare di farvi diventare degli incalliti criminali e soprattutto andare al fresco (anche se ci vorrebbe con tutto questo caldo) per aver scaricato 2 mp3, vi regalo volentieri un consiglio: perché non riciclare la colonna sonora delle estati precedenti? Si si, avete capito bene, riciclare, prendere cose vecchie e usarle di nuovo, va tanto di moda, è ecocompatibile e soprattutto economico.

Probabilmente voi tra i più giovani che state leggendo, non conoscete neanche uno di questi album che vi stiamo proponendo, e quindi per voi saranno come nuovi 🙂

Stiamo parlando della selezione musicale presente su iTunes denominata 50 album leggendari (ed ho detto tutto), musica che ha fatto veramente la storia della musica e di conseguenza da colonna sonora a numerose estati negli anni passati.

Di seguito una breve panoramica di alcuni nomi e brani, poi a voi proseguire nella scoperta di questi preziose sonorità che allieteranno la vostra estate 2013 e magari anche quelle future Continua la lettura di Estate 2013, ricicla la colonna sonora delle estati precedenti!

Giovanni Giorgio Moroder, il mio eroe di sempre che ho conosciuto solo oggi

Giorgio MoroderHo sempre saputo di avere da qualche parte un Eroe musicale che mi stava aspettando, mancava solo il momento giusto per averne la consapevolezza, l’illuminazione, gli occhi aperti (in questo caso le orecchie), mancava qualcuno che mi dicesse: ti presento Giovanni Giorgio Moroder, lui è il tuo Eroe di sempre!

Da piccolo non ho mai avuto il poster del cantante simbolo appeso nella mia cameretta, forse perché sono approdato alla musica scelta da me in età relativamente “adulta”, verso i 18 anni, forse perché non ho mai avuto un tipo di musica nella quale identificarmi e che rappresentasse tutto l’universo musicale che mi piaceva, spaziavo dal rock alla dance al rap.

Oggi che ho 41 anni, ho finalmente scoperto il mio Eroe di sempre, quello che di “nascosto” (da me ovviamente) ha creato la musica che ho sempre ascoltato ed amato, quello che ha inventato il click nella musica elettronica, quello che ha fatto la storia della musica, quello che è stato protagonista della musica mondiale del ‘900, insomma un mito vivente.

Questa clamorosa scoperta è avvenuta grazie ad un album di musica elettronica (R.A.M. Random Access memories) prodotto e realizzato dal duo francese dei Daft Punk, dei quali mai in precedenza avevo acquistato un album intero, al massimo un paio di brani, ma questa volta grazie ad iTunes che ha messo l’anteprima per intero del loro nuovo album, ho avuto l’illuminazione.

Continua la lettura di Giovanni Giorgio Moroder, il mio eroe di sempre che ho conosciuto solo oggi

Spotify, un nuovo modo di godere la musica [recensione]

SpotifySpotify è un nuovo modo di godere la musica. Si perché la musica è goduria, sollazzo, divertimento, emozioni, scoperta e grazie a Spotify tutto questo è possibile in maniera migliore. Ho sempre desiderato scambiare i miei gusti musicali con quelli degli altri, provare nuove emozioni musicali, coccolare le mie orecchie ed il mio cuore con nuove melodie, ma mi è sempre mancato un punto di riferimento, una bussola, adesso per fortuna c’è Spotify. 

Forse il mio entusiasmo vi sembrerà eccessivo, ma una volta che avrete provato Spotify, vi troverete anche voi nella stessa situazione. Partiamo con ordine, che cos’è Spotify? Spotify è un servizio di streaming (cioè roba che passa attraverso internet) musicale, Spotify è anche un software, il che se combiniamo le due cose insieme, avremo un software/programma che vi consentirà di ascoltare musica con il vostro computer/iPhone/iPad/ed altri device attraverso il collegamento internet (ma non solo), semplice no? La cosa bella di Spotify è che vi permette di ascoltare la musica che volete senza pagare niente, in cambio vi dovrete ascoltare e/o vedere della pubblicità, insomma come una normalissima radio, oppure tramite degli abbonamenti mensili, potrete avere diversi gradi di utilizzo (ne parliamo dopo).

La cosa che mi entusiasma di più di Spotify! Le funzioni che amo di più di Spotify sono due forse anche più. La prima in assoluto la funzione Radio, voi scegliete una canzone dalla quale partire e lui vi propone canzoni che “stanno bene” con quella che avete scelto, se c’è qualche canzone tra quelle che state ascoltando particolarmente bella, potete mettere un mi piace (dito in sù), se non vi piace dito in giù, e Spotify migliorerà la vostra radio grazie alle vostre indicazioni, creando quindi la “colonna sonora perfetta” della vostra giornata. Già solo questo mi sembra FANTASTICO, poiché vi farà ascoltare e scoprire musiche che probabilmente non conoscete e delle quali vi innamorerete! Continua la lettura di Spotify, un nuovo modo di godere la musica [recensione]

Baby K «Una Seria» [recensione]

Compralo su iTunes | Ascoltalo su Spotify

Ahiahiahiahiahiahiahiahiabbiamo tutti sentito questa canzone in radio e erahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahi difficile ascoltare un tormentone simile da anni e anni a questa parte e trattavahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiasi di un motivetto killer che, appunto si chiama, Killer. Autori: Baby K feat. Tiziano Ferro. A meno che i miei tredici/quattordici lettori non abitino in Angola, il nome Tiziano Ferro vi suonerà già straconosciuto, ma se seguite l’Hip Hop italiano, neanche quello di Baby K suonerà nuovo: alle sue spalle diversi EP autoprodotti e pubblicati sul web grazie al collettivo Quadraro Basement, importanti collaborazioni (ultima, soltanto in ordine di tempo, quella con Max Pezzali/883 per il ventennale di Hanno Ucciso L’Uomo Ragno). Tutt’altro che una novellina, appena sbarcata, però, nel mondo mainstream, che per un rapper (soprattutto per UNA rapper) è a tanto così dal poter diventare uno sputtanamento, uno svendersi o vendersi al nemico. Soprattutto se a produrre sono uno che di platini alle pareti ne ha un bel po’ e un altro, Michele Canova Iorfida, che invece ha prodotto un buon 60% dei platini vinti in Italia, ultimamente. Claudia Nahum, invece, ha pubblicato un disco che non si stacca dalla sua storia precedente, anzi, la rielabora. [continua]

Continua la lettura di Baby K «Una Seria» [recensione]

Marco Mengoni – #ProntoACorrere [recensione]

Diciamoci la verità: vincere il festival di Sanremo è una rottura di cazzo. Tutti gli occhi puntati addosso, soprattutto se hai vinto anche un talent in passato, se sei pieno di ragazzine e fan gggggiovani con cinque g e sei fregno. Tutto ciò appartiene a Marco Mengoni, uno dei migliori cantanti che abbiamo in questo paese, uno dei pochi che possa davvero ambire a una ribalta internazionale. Ha vinto Sanremo con una canzone molto bella, e nonostante ciò il disco non è uscito a ridosso della kermesse, anzi, a quasi tre settimane di distanza, senza paura di rischiare. L’album «#ProntoACorrere» è il ritorno sulle scene attesissimo e curato nei minimi dettagli, con un nuovo team di lavoro, una nuova produzione, stessa label (ahia). L’artwork curatissimo, la copertina positiva e piena di tensione allo stesso tempo, la scelta di presentare l’album in un’Accademia di Belle Arti, il titolo hashtaggato (e, nel retro copertina anche tutti i titoli, porcata allucinante, ma dettagli) tutte cose che, da sole, avrebbero riempito una cartella stampa, e il disco sarebbe stato identico anche se Marco non avesse trionfato al festivalone. Così come L’Essenziale, sarebbe stata una hit anche da seconda classificata o da terza o da quindicesima o da ultima: è una canzone bella, struggente, piena di cura nella produzione e terribilmente emozionale ed emozionante, senza contare la performance vocale di Marco che punta alla sottrazione dei suoi vocalizzi soliti (concentrandosi sulla melodia in maniera essenziale, appunto) regalandoci una canzone pop si può dire, perfetta.

Continua la lettura di Marco Mengoni – #ProntoACorrere [recensione]

Father and son di Cat Stevens

Father and son, padre e figlio, una delle mie canzoni preferite, cantata e scritta da Cat Stevens (adesso conosciuto come Yusuf Islam), racconta il dialogo fra un padre che non capisce il desiderio del figlio di cominciare una nuova vita, ed il figlio che non riesce a spiegare il perché ma sa che deve farlo. Per la parte del padre, Stevens canta con un tono più profondo, mentre usa un registro più alto ed emotivamente più coinvolgente per “recitare” la parte del figlio. La canzone è del 1970, ascoltatela e lasciate che l’emozione vi prenda. Nella pagina interna il testo in originale e con la traduzione in italiano.

Music is Love!

Continua la lettura di Father and son di Cat Stevens

40 anni (dopo) di “The Dark Side of The Moon”

The dark Sideo Of The Moon Pink FloydFrancamente non ho mai apprezzato abbastanza i Pink Floyd, quel suono troppo psichedelico, troppo strumentale, non è mai stato di mio gradimento. Negli anni ’90 un mio compagno di classe mi regalò anche una copia di The Dark Side of The Moon, quella con il prisma sopra, lui ne aveva due, ma penso di averla si e no ascoltata mezza volta. Oggi che ho 40 anni, anzi 41, forse ho la maturità musicale, la voglia e perché no la curiosità di scoprire questo capolavoro della musica, d’altronde se ha venduto 50 milioni di copie nel mondo, qualcosa vorrà pur dire no? Pensate, si stima che uno statunitense su quattordici, al di sotto dei 50 anni possegga o abbia posseduto una copia dell’album. 

Questo articolo è indubbiamente un invito a riscoprire la musica che ha fatto la storia, basta anche un piccolo assaggio su  iTunes, giusto per curiosità. Sicuramente se volete maggiori informazioni su questo capolavoro di album, vi consiglio di fare un salto su Wikipedia, dove c’è un interessante resoconto della storia di quest’album. Per quello che mi riguarda prossimamente andrò sicuramente a casa dei mie a rispolverare il vinile (chissà dove l’avrò cacciato…) e ne inizierò l’ascolto, nel frattempo mi gusto qualche anteprima su iTunes, dove l’album è venduto a 5,99 € oppure se volete provare l’emozione del vinile o acquistare qualche edizione speciale, vi consiglio di fare un salto su Amazon e di perdervi dentro il lato oscuro della luna.

Music is Love!