rosalia de souza concerto

Rosalia De Souza in concerto

rosalia de souza concertoDi Rosalia De Souza vi abbiamo già parlato nella recensione del suo nuovo album “D’improvviso” (che ci è piaciuto moltissimo), e sta riscuotendo enormi successi di critica e di pubblico. Numerosi gli interventi che sono stati fatti da Rosalia De Souza presso programmi radiofonici e televisivi (come Chiambretti night per esempio) a conferma dell’ottima qualità del suo lavoro. Oggi quindi segnaliamo volentieri i suoi prossimi concerti, ai quali non potete mancare se vi volete bene… Vi assicuriamo che passerete una serata decisamente piacevole ascoltando Rosalia e la sua band di 6 elementi suonare, almeno a noi è successo… 

Nella pagina interna l’elenco delle date e la presentazione di Rosalia De Souza redatta dal sito Exotique.it che ne cura la tournee.

12 e 13 marzo Bravo Caffè – Bologna
14 marzo Jazz Club – Ferrara
16 Aprile Circolo degli artisti – Roma
17 Aprile Auditorium Flog – Firenze
23 Aprile Connie Douglas – Milano

Fascino e magia, sensualità e misticismo, queste alcune sensazioni emanate da questo nuovo lavoro dell’artista brasiliana, che stavolta si è affidata alla produzione artistica di Luciano Cantone, co-fondatore della Schema e già produttore del pluripremiato “Handful Of Soul” di Mario Biondi:

“Credo che la singolarità di “D’improvviso” sia espressa al meglio dal suo sound, perché l’esecuzione dei musicisti Italiani che hanno preso parte a questo progetto, ha dato frutto ad un contrasto unico, stilisticamente Europeo, ma riconducibile al Brasile. In questo processo di scambio creativo Rosalia ha parafrasato solo sé se stessa, con la consapevolezza di essere, finalmente, in possesso della chiave che apre la porta al vibrante suono della propria identità.”

“…….. per la prima volta su un mio disco c’è un omaggio dichiarato all’Italia, una canzone cantata in Italiano, dalla sua versione originale in spagnolo “De repente”, scritta tanti anni fa da Aldemaro Romero, un grande direttore d’orchestra recentemente scomparso,  e che dà anche il titolo all’album.”

“D’improvviso” rievoca luoghi e sapori della musica brasiliana del passato ed in particolare dei 60’, il cui repertorio nasconde più volti, che si esprimono nelle varie anime della vasta tradizione musicale di questo paese. Bossa Nova, afro, jazz, pop, un disco multiforme quindi, progettato attorno ad una variegata tessitura musicale che proviene dal jazz, come per esempio in“Ondina” che ricorda i grandi brani di Tom Jobim, maestro della contaminazione tra jazz e samba, o le quattro tracce inedite che portano la firma di Toco: “Samba Longe”, “Dias De Carnaval”, “Coisa Sèria” ed “Acorda Manè”. Mentre ritroviamo il boogaloo in “Carolina Carol Bela”,  il primo esplosivo singolo dell’album, portato al successo da Jorge Ben, e  “Luiza Manequim”, un’interessante visione rhythm’n’blues del samba. Di chiara matrice afro-jazz sono invece “Amanha”, altro brano che porta la firma di Toco, “Banzo”, firmato dai fratelli Marcos e Paulo Sergio Valle, e “Candomblè”, scritta da Antonio Paulo, Danilo Caymmi e Edmundo Souto. Un omaggio ai Tamba Trio o il Bossa Tres lo ritroviamo in “Sambinha”, così come “O Cantador” , scritta da Dorival Caymmi e Nelson Motta, ci dà grande testimonianza della maturità tecnica raggiunta dalla De Souza-

“D’Improvviso”, il nuovo album pubblicato dalla Schema Records conferma lo status di Rosalia De Souza come miglior cantante ed interprete della musica brasiliana che abbiamo nel nostro paese. Ad accompagnarla sul palco una band di sei elementi composta da una nuova sezione fiati e dai grandi musicisti con cui ha condiviso le ultime stagioni concertistiche: Roberto Taufic alla chitarra, Roberto Rossi alla batteria e percussioni, Edu Hebling al contrabbasso, Alfonso Deidda al piano.

Line up:
Rosalia De Souza voce
Roberto Taufic chitarra/cori
Roberto Rossi batteria e percussioni/cori
Edu Hebling contrabbasso
Alfonso Deidda piano 
Giancarlo Maurino sax
Antonello Sorrentino tromba

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × cinque =