Lo Zune Pass: qui la fantasia si spreca!

Zune Pass – Alla Microsoft piace fare i paragoni, peccato che perda in partenza!

Lo Zune Pass: qui la fantasia si spreca!Sembra che ultimamente alla Microsoft piaccia molto prendersi gioco del presunto avversario (in questo caso Apple) e denigrarlo su un unico aspetto, ovvero quello economico. Ok, i soldi sono importanti ma non sono tutto e molto spesso la qualità merita un sovrapprezzo. Dopo le campagne pubblicitarie della serie Laptop Hunters dove improbabili utenti “comuni” si precipitavano nel più vicino supermercato ed acquistavano computer con Windows perchè non si sentivano abbastanza “cool” per avere un Mac, ecco che arriva il super-esperto finanziaro un tale Wes Moss che in un paio di filmati realizzati da Redmond ci illustra con fare da vero tele-imbonitore che per riempire un iPod (un lettore mp3 a caso, senza fare nomi…) ci vogliono ben 30.000 dollari usando iTunes Store mentre se ci si abbona al servizio ZunePass bastano 15 dollari al mese. Dopo il salto una breve critica per punti di tale scelta di comunicazione di Microsoft: la brevità è dovuta per lo più a motivi pratici, altrimenti ci vorrebbe l’intera home page di iPodMania.it !!

 
1) Paragoniamo l’oro con la bigiotteria? L’acquisto tramite su iTunes Store non è equivalente e non lo sarai mai ad una forma di abbonamento, che non determina la proprietà del bene che si ascolta, ma solo il diritto di possederlo per la durata del contratto.
 
2) Il servizio è inacessibile su sistemi Mac: si tratta di coerenza di Microsoft che vuole spingere sull’uso dei suoi software e sistemi operativi o di miopia, soprattutto nel mercato USA dove la percentuale di computer Mac è ben più rilevante che qui in Europa?
3) Spero che il Certified Financial Planner non abbia consigliato nel recente passato i suoi clienti ad investire in titoli della Lehman Brothers … Si sa, fidarsi è bene, dare una controllatina ai precedenti è meglio!
4) Esistono numerose alternative di abbonamento, anche a prezzi più contenuti. Se proprio vogliamo farci del male, seguiamo il consiglio di Microsoft: basta spendere il meno possibile, a prescindere della qualità.
Consoliamoci col fatto che Zune e ZunePass sono distribuiti solo negli Stati Uniti!! Per una volta in Italia su qualcosa siamo ancora davanti! Letto su OneApple.it [Scritto da IL_MORUZ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − quattro =