Archivi categoria: iche

Sin da quando abbiamo inziato l’avventura di iPodMania, ci siamo chiesti
che cosa ne pensa "l’uomo della strada" dell’iPod, questo nome che
riecheggia sulle bocche di tutti, ma che in realtà molti non sanno
neanche cosa sia…
Ed allora ecco che abbiamo deciso di sondare questo universo con il
quale siamo a contatto tutti i giorni, creando degli articoli a cura di
Alessandra (una persona seria finalmente, dopo tanti matti in
redazione) che ci accompagnerà nella nostra esplorazione.

Alessandra Versienti, salentina d’origine e Genovese/Milanese
d’adozione (praticamente un Dr Jeckil e Mr. Hide), collaborerà sempre
più frequentemente con iPodMania nelle vesti di grafomane, ma anche
dall’alto del suo ruolo di web content e giornalista pubblicista.

Per iPodMania commenterà sotto voce (ma anche strillando un po’) molte
delle tecnocose che succedono intorno all’iPod, deliziandoci con la sua
opinione di NON addetta ai lavori, e magari aiutandoci a capirle un po’
meglio. Insomma il classico "uomo della strada"… anche se è una donna
;-)Come se non bastasse, Alessandra scrive anche sul suo sito web personale: www.mipiacesettembre.it, quaderno di storie, canti e pensieri, che potete leggere nel caso vogliate proprio approfondire la sua conoscenza. 

È tornata la Ale!

alessandra versientiEcco l’annuncio a sorpresa di Apple… ma quale iPhone 5 e 3/4, ma quale IOS 7 e mezzo…! La Ale è tornata tra noi. Dopo una lunga corte durata anni, due figlie, sposata due volte (ma sempre con lo stesso, vai a capire perché), finalmente ha capitolato ed è tornata a scrivere su iPodMania.it. Per chi non la conoscesse, consigliamo la lettura di perle come Diario di una scaricatrice pentita, iQualcosaQuant’è figo ‘sto ipodvideo !?!? (disegno di Cristiano Silvi), i regali di iNatale, articoli vintage, risalenti al 2005 ma tutt’ora di simpatia dilagante e perché no, premonitori. Alessandra ci delizierà con articoli a scadenza “quandoleparealei” ma siamo sicuri che con il vostro apprezzamento aumenterà la frequenza di pubblicazione.  Nel frattempo visitate anche il suo sito personale (altrimenti si offende 😉 ) mipiacesettembre.it e il suo book in progress Botta & Risposta.

ps. Dimenticavo! Preso dall’emozione di cotanto avvenimento, non vi ho detto che oggi Alessandra si propone ai nostri lettori in una nuova rubrica dal sapore musicale, scritta sul filo dei ricordi: “Tutta un’altra musica“. Le piccole avventure di ogni giorno portano alla mente canzoni famose, sigle tv, tormentoni e motivetti orecchiabili, che prendono un suono tutto nuovo. Trovate i post nellla Sezione Musica – Tutta un’altra musica. Il primo è quello che leggete sotto, Il cielo è sempre più blu.

Che fine ha fatto IL_MORUZ ? Ma soprattutto cos’è Apple?

Non so se vi siete accorti che IL_MORUZ latita parecchio sul sito. I motivi di questa assenza molto prolungata? Niente di grave, solo la voglia di staccare e “filtrare” la quantità di informazioni che coinvolgono Apple e che ormai supera quello dello spam sia a livello quantitativo che qualitativo (è oltraggioso per un blog o sito di informazione che voglia definirsi tale dare credito a fonti anonime più o meno inventate o fare allarmismi a tutto schermo quando il CEO di un’azienda tecnologica ha un raffreddore…). Per fortuna esistono ancora siti validi come quello di SetteB.IT, che cita le fonti e si prende le proprie responsabilità. E proprio da questa testata scopro che Apple ha una propria policy dedicata ai concorsi a premio che mettono in palio iPod, iPhone ed iPad. Ed in pratica che tutti i concorsi che vi ho segnalato in questi ultimi 4 anni sono fuori-legge! Ok, spero in un’amnistia ma soprattutto voglio chiedervi una cosa: vi sembra che tale scelta – peraltro che quasi nessuno conosceva in quanto nascosta in qualche parte del sito Apple – sia lungimirante ed illuminata (come Apple dovrebbe essere …) o solo un mucchio di burocrazia che mette in ridicolo una società che dovrebbe fare della promozione e del marketing la propria ragione di vita? Si va dalle quantità minime da mettere in palio ai font da utilizzare e alla composizione delle locandine: il documento “scoperto” da Fortune mostra la data del 19 aprile 2010, cosa che può avvallare la teoria della “deriva Apple” che in questi ultimi anni ha visto cambiare l’atteggiamento della stessa verso i clienti, trattati come mucche da mungere piuttosto che come risorsa da fidelizzare e coccolare. Questo punto di vista è però in contraddizione con i risultati economici dell’azienda di Cupertino, mai così buoni e i benchmark degli investitori. Chiedo scusa a tutti i lettori per questo piccolo sfogo, che avviene a poche ore dalla presentazione di iCloud, di iOS 5 e Mac OS X Lion, un rinnovamento sostanzialmente dei sistemi operativi di Apple e dell’adozione del Cloud Computing al mercato non professionale. Lo so, sono particolari ma che risultano parecchio fastidiosi e che fanno perdere di credibilità: adesso capisco sempre di più i rappresentanti della “vecchia guardia” di Apple, ovvero i clienti di lungo corso che non hanno preso di buon occhio le scelta fatte da Jobs & Co. negli ultimi 5-6 anni e hanno visto la filosofia del “Thinking Different” sparire dietro quella del controllo e della conquista di quote di mercato. La popolarità ha il suo prezzo… [Scritto da IL_MORUZ]

Nokia ammette la propria sconfitta in ambito smartphone: si allea con Microsoft per Windows Phone 7

La notizia sembra quella che segna un’epoca: il leader fino ad oggi indiscusso del mondo della telefonia mobile ammette i propri errori, di aver sottovalutato il fenomeno iPhone che ha rivoluzionato il mercato e l’approccio dei consumatori. E cosa ancora più straordinario in una conferenza stampa il CEO di Nokia ha annunciato assieme al vertice di Microsoft una futura relazione commerciale, che porterà Windows Phone 7 sui terminali finlandesi. I limiti di Symbian erano evidenti a tutti ma una scelta così radicale da parte di Nokia ha spiazzato in molti: addirittura si vocifera che tale opzione determinerà anche tagli di personale nel campo dello sviluppo software e le borse ne hanno subito risentito. Vedremo cosa porterà questa nuova allenza, anche se personalmente avrei visto di buon occhio che Nokia sviluppasse una propria versione di Android. Certamente a livello di immagine si tratta di una sconfitta su tutta la linea, che fa assomigliare sempre di più Nokia ad un qualsiasi produttore/assemblatore di cellulari. Letto su Engadget.com

Playbutton – Concept (reale) di lettore mp3 a forma di spilla

Tra i gadget più strambi che Internet sforna a ritmo continuo vi segnaliamo questa strana spilla personalizzabile di circa 4 centimetri di diametro che cela al suo interno un lettore mp3. L’idea è quella di realizzare oggetti promozionali di forte impatto (magari da vendere e/o distribuire alla fine dei concerti, per campagne pubblicitarie …) contenenti una serie di canzoni o un intero album da ascoltare e sfoggiare sulla propria giacca. Sul retro di PlayButton sono presenti alcuni pulsanti per il controllo della riproduzione e la spilla da balia per aggianciarlo ai vestiti; nella parte bassa c’è il jack per le cuffie. Non sappiamo se avrà successo ma la “chiusura” del sistema (nel senso che non sarà possibile espandere, modificare, aggiungere canzoni o altri contenuti audio) non è un punto a suo favore e nemmeno il prezzo, che potrebbe superare i 15 dollari, ed allo stesso prezzo ci sono veri lettori mp3 espandibili già oggi in commercio. Per non parlare dell’impatto ambientale di una tale scelta con migliaia di potenziali oggetti elettronici destinati a finire prima o poi in discarica. Letto su Engadget.com [Scritto da IL_MORUZ]

[Infografica] I fatti dell’iPhone – Fu vera gloria?

Era un po’ di tempo che non trattavamo di infografica ma il “mercato” non offriva molto di interessante. In questo caso vi segnaliamo questo lavoro realizzato da Website Monitoring che snocciola dati molto dettagliati sul mondo iPhone. Viene ricostruita una sorta di timeline con tutti gli avvenimenti importanti relativi a questo device, che dal 9 Gennaio 2007 (data di annuncio da parte di Steve Jobs) ci tormenta, nel bene e nel male. Poi una bella panoramica di tutte le caratteristiche tecniche della quattro generazioni ed alcuni dati di vendita. Beh, vi lasciamo all’infografica, subito dopo il salto. Letto su DailyiPhoneBlog [Scritto da IL_MORUZ]

Continua la lettura di [Infografica] I fatti dell’iPhone – Fu vera gloria?

Icone e decorazioni per prepararsi al Natale 2010 !

Non siamo soliti segnarvi questo tipo di risorse ma – complice la neve che sta cadendo ed è caduta copiosa nel Nord Italia – il clima è sempre più natalizio! Gli amici di Geekissimo.com segnalano tante icone e decorazioni per i nostri desktop e siti internet da utilizzare in questo periodo dell’anno per rendere più lieti i nostri animi di eterni bambinoni! Vi raccomandiamo  di prestare attenzione alle eventuali restrizioni d’uso commerciale dei vari set di icone. Letto su Geekissimo.com

Apple fa chiudere Notepod – Ecco quello che una grande azienda non dovrebbe mai fare

Qualche mese fa vi avevamo parlato dei Notepod, simpatici blocchetti per appunti a forma di iPhone (e successivamente anche a forma di iPad) e che possono essere utilizzati anche per disegnare nuove applicazioni avendo la stessa “risoluzione” e dimensione del vero iPhone. Forse era meglio se usavano un passato remoto dato che questo progetto è stato interrotto proprio da Apple che ha inviato ai produttori una lettera di “cease and desist” che è il primo passo verso un’eventuale citazione e causa legale se il comportamento “anomalo”  persiste. Il motivo di tutto questo interesse verso un’iniziativa marginale e che non fa concorrenza al business di Apple? Lo sapranno di certo gli avvocati di Cupertino ma a noi sembra una decisione oltre il limite del ridicolo: il blocchetto di appunti infrange il copyright sul design dell’iPhone … Quindi state attenti se disegnate la forma del Melafonino su un foglio di carta e lo passate a qualche vostro amico perchè potreste essere accusati di distribuzione illecita di materiale coperto da diritto di autore. Diciamo che Apple ha collezionato un’altra bella medaglia di cui poteva fare a meno e della quale c’è poco di cui vantarsi. Letto su iPhoneItalia [Scritto da IL_MORUZ]