Cesare Cremonini “Le Ali Sotto I Piedi” (libro) [recensione]

Eppure sembra ieri.
Sembra ieri invece sono 10 anni.
Sembra che il tempo non sia passato da quando quella canzoncina simpatica sulla vespa ci tormentava (piacevolmente o meno) dalle radio. Invece sono 10 anni: 1999/2009, esattamente il ventisettemaggioduemilanove, quando la 50 special iniziò ad andare in giro con le ali sotto i piedi…

2010, anzi (a proposito, Buon Anno). Ma è del 2009 questo libro, biografia sottoforma di romanzo, di Cesare Cremonini, un tempo lead singer dei Lùnapop (il gruppo che cantava la canzoncina di cui sopra), ora talentuoso cantautore con alle spalle alcuni dischi che sono già storia della musica cantautorale italiana degli anni zero. La scoperta della musica classica, quella del Rock’n’roll. Così diverse, eppure ad opera di due persone unite da un dettaglio, le due persone che cambiano per sempre l’esistenza di Cè dandole nuovo senso, due eroi “baffuti”: Freddie Mercury e Suor Ignazia.
Avete sorriso pensando ai baffi della prima insegnante di musica di Cremonini? Bene. Ecco. Di sorrisi questo libro ne strappa tantissimi, almeno tanti quanto le volte che porta alla commozione.

La scrittura della prima canzone (“Vorrei”, scritta a 15 anni e poi diventata una hit), così come la prima canna, la prima volta. Sorrisi e risate e lacrime e sorrisi di nuovo. E poi la perdita di un amico e la scuola e la ex “storica” Erica. Tutto ciò che, in pratica, accade nella vita di un adolescente: ci sono storie d’amore, quasi-barzellette, serafici aneddoti adolescenziali e una storia. Una storia che ogni musicista (o quasi-musicista) non può fare a meno di amare dal primo all’ultimo respiro e (diciamolo) fa letteralmente esaltare i fan.
Una descrizione dettagliata del percorso di crescita (non soltanto musicale) di un ragazzo come tanti che però una mattina decide di fare sega a scuola per andare alla ricerca di un produttore, e si ritrova a lavorare alle proprie canzoni con una band, un produttore, le prime esibizioni importanti (quella di San Marino di cui si parla nel libro è visibile qui), la scalata al successo e un sogno.
Era 10 anni fa, quando accadde. 10 anni fa, mio fratello mi regalò il cd tarocco dei Lùnapop comprato in una bancarella sulla spiaggia di Rimini (ma poi l’ho comprato originale, ovvio). 10 anni fa quel sogno si realizzò, quel sogno da cui Cesare non volle svegliarsi, quando si addormentò con il cd singolo di “50 special” tra le mani. Uno di quei sogni che, come diceva la sua Erica, “si possono avverare”. [scritto da Mm]

CESARE CREMONINI
LE ALI SOTTO I PIEDI
2009, Rizzoli
★★★

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − quattro =