Image

Sennheiser CX 300 [recensione]

ImageL’acquisto di un paio di auricolari alternativi alle cuffiette bianche in dotazione ai nostri iPod è sempre un dilemma che ci attanaglia la mente a lungo. Per fortuna questa volta ci viene in aiuto Filoz, un nostro lettore appassionato di audiofilia, che ringraziamo calorosamente, che ci ha mandato la sua recensione degli auricolari Sennehiser CX 300. 

Come qualcuno di voi avrà sicuramente notato, gli auricolari, forniti nella confezione da mamma Apple, non sono all’altezza delle "orecchie sensibili" di audiofili esigenti. Sui bassi volumi non notiamo pulizia nel suono, per non parlare della distorsione negli alti volumi…oltre al fatto che la stabilità nell’orecchio è molto scarsa (a me cadevano ogni 5 secondi).
Basta li voglio cambiare !!!

Facendo qualche ricerca sull’Apple Store ho notato che gli auricolari di fascia medio-alta piu’ acquistati erano gli Sennheiser CX 300
… ho letto le caratteristiche e mi sono convinto immediatamente che quelli sarebbero stati i miei auricolari.

Technical Data

Frequency response        18Hz – 21kHz
Cable length Asymmetrical, L: 170 mm; R: 510 mm, (850 mm divider to plug)
Impedance 16 Ohm
Sound pressure level (SPL)  112 dB (1 kHz, 1 Vrms)
Jack plug    3,5 mm stereo (angled)
Ear coupling intraaural (ear canal fit)
Transducer principle     dynamic, open

 

ImageCome potete notare il livello di pressione sonora ( detto SPL ) è molto alto … questo sta a significare un’ottima risposta sulle basse frequenze e una stabilità sonora degli auricolari stessi (quindi niente vibrazioni strane).
Essendo un audiofilo, ricerco spesso e volentieri la qualità delle sonorità pulite…sia nelle alte che nelle basse frequenze…e il risultato non appena ho acceso l’Ipod è stato stupefacente.
Bassi a dir poco fenomenali, una pienezza e profondità avvolgente e piacevolissima. Per di piu’ con configurazione “Loudness” nell’EQ del nostro Ipod , senza esagerare troppo con il volume, vi verrà la pelle d’oca…ve lo assicuro! Poi ognuno decide la propria configurazione come meglio crede…
Ripeto, a volumi alti con l’aumento di pressione nei bassi (vedi configurazioni eq “rock” “amplificazione bassi” o “loudness”) si rischia di rovinarvi l’udito prima di tutto, e in secondo luogo perdere la qualità sonora. Se volete ascoltare musica a manetta, staccate ogni tipo di equalizzazione…se volete invece godere e sfruttare in tutto e per tutto gli Sennheiser CX 300 allora mettete il volume a metà, una buona equalizzazione ( io adoro la “loudness”) e vi perdete all’interno del vostro brano preferito.

ImageGli Sennheiser CX 300 sono auricolari In-Ear , ovvero si adattano perfettamente alla cavità auricolare del vostro orecchio.La confezione include 3 diversi tipi di adattatori intercambiabili, un tipo già montato di serie, e gli altri due separati.

Per fortuna mia il modello che era già montato era perfetto per il mio orecchio (tranquilli se dovete cambiare l’adattatore auricolare è facilissimo…basta sfilare l’uno e inserire l’altro).

E’ strano da descrivere, ma appena li ho indossati mi sono sentito isolato dal resto del mondo. Non sentivo piu’ alcun rumore esterno, l’aderenza era perfetta ( e lo è tutt’ora, poiché mentre scrivo la recensione li ho su e ascolto musica…potrebbe arrivarmi un missile in cucina che nemmeno me ne accorgerei…eh eh eh eh).
L’isolamento acustico che i CX 300 creano è ideale per un suono pulito e non invaso da altri rumori spiacevoli…e questo è un fattore molto importante perché permette di ascoltare musica a bassi volumi senza perdere qualità (ovviamente quando si è in giro, in macchina, sul pullman, su un aereo o su un treno con cuffie comuni alziamo il volume perché il “noise” esterno ci infastidisce e non sentiamo).
ImageOvviamente il “pro” è che l’isolamento è una gran bella cosa…il “contro” è che non sentiamo nulla di quello che ci succede intorno…se non nulla comunque sia molto molto poco.
A livello di confort è il massimo che si può pretendere…sono leggerissimi e comodi da matti. La parte di membrana che entra nell’orecchio è morbida e non presenta spigoli, non sembra neanche di averli addosso, se non fosse per il cavetto che penzola sotto il mento.

A proposito di cavetto… asimmetrico, diciamo di lunghezza ideale…inserimento del jack a “L”. Non ha i cavi dorati come gli Shure ma…va benissimo lo stesso così.

L’unico ammonimento che mi sento di fare vivamente alla Sennheiser è che non hanno fornito l’avvolgitore per gli auricolari…o quantomeno un contenitore per portarli in giro.
Da prendere a parte in qualche centro commerciale per evitare di rovinare le membrane.

In conclusione: se cercate un paio di auricolari che vi diano una qualità sonora ottima, in sostituzione degli auricolari originali, con un rapporto qualità prezzo ottimale …. regalatevi gli Sennheiser CX 300. Li trovate in colori black o silver … il prezzo si aggira sui 60 Euro (52 Euro il prezzo piu’ basso che ho trovato su www.pixmania.it )            

                                  
                                           
         
       
          
      

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + dodici =